A Brindisi e provincia scoperti nelle ultime settimane 19 lavoratori “in nero” ed “irregolari”

Le Fiamme Gialle hanno effettuato numerosi interventi presso cantieri edili e attività di commercio di Brindisi, Ostuni, Fasano, San Mi-chele Salentino, Villa Castelli, Erchie, San Vito dei Normanni e San Pietro Vernotico

Guardia Finanza foto Caserma Br

Il lavoro nero è piaga per l’intero sistema economico perché sottrae risorse all’erario, mina gli interessi dei lavoratori, spesso sfruttati, e consente una competizione sleale con le imprese oneste.

Per questo continuano incessanti i controlli delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Brindisi finalizzati a prevenire e contrastare il fenomeno del lavoro “nero” e irregolare.

Guardia Finanza Brindisi.Foto.CONTROLLI (1)

Nelle ultime settimane, i finanzieri hanno effettuato numerosi interventi presso cantieri edili e attività di commercio (tra le quali pizzerie, bar, macellerie, strutture ricettive, b&b) di Brindisi, Ostuni, Fasano, San Michele Salentino, Villa Castelli, Erchie, San Vito dei Normanni e San Pietro Vernotico.

Nel corso dei controlli effettuati sono stati individuati 18 lavoratori “in nero” e uno assunto irregolarmente.

A seguito delle violazioni rilevate, le Fiamme Gialle hanno segnalato alle competenti Autorità 10 datori di lavoro.

 

Leggi anche:  Controlli della Guardia di Finanza nel settore della ristorazione: scoperti in tutto dodici lavoratori "in nero" o "irregolari"
PUBBLICITA'