A Latiano l’incontro dello scrittore Roberto P. Tartaglia con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo

La giornata si inserisce nel progetto "L’incontro con l’autore", divenuto ormai uno dei marchi di fabbrica della della scuola

Roberto P. Tartaglia a Latiano PHOTO 2024 01 12 09 52 58

“No al bullismo, non alle discriminazioni, vogliamo un mondo in cui regnino empatia e rispetto delle diversità!”

E’ il messaggio che riassume l’incontro tenutosi nella mattinata odierna (venerdì 12 gennaio 2024) presso l’Istituto Comprensivo di Latiano e che ha visto coinvolti gli alunni delle classi seconde della Scuola Media “Croce Monasterio” che hanno dialogato con Roberto P. Tarataglia, giornalista, scrittore autore del libro “Ops..”, un thriller per ragazzi, un giallo dove “emozione e sorprese si accavallano e si distribuiscono in una buia, silenziosa scuola, chiusa dopo le lezioni, sul far delle vacanze di Natale”.

La manifestazione si inserisce nel progetto “L’incontro con l’autore”, divenuto ormai uno dei marchi di fabbrica della della scuola.

Roberto P. Tartaglia a LAtiano 2 PHOTO 2024 01 12 09 52 58

Bullismo, amicizia, amore per il prossimo e inclusione delle diversità sono i temi principali del libro. Per questo motivo, parte del ricavato viene devoluto alla Onlus Associazione Sindrome di Tourette.

E su questi temi l’autore ha risposto soddisfacendo la curiosità dei ragazzi. E a chi gli ha chiesto se lui stesso è stato vittima di bullismo a causa della sindrome di Tourette, Roberto Tartaglia non ha esitato a rispondere: “Certamente. Spesso a scuola mi è capitato di subire atti di bullismo”.

“Genitori e insegnanti”, ha poi proseguito, “devono fornire una solida educazione alla sicurezza online e offline mentre i giovani devono capire quali sono i rischi associati all’uso di internet e apprendere come proteggersi da potenziali minacce, ma anche come intercettare possibili minacce nel mondo fisico e come difendersi. Ed è per questo che diviene cruciale instaurare una comunicazione aperta proprio con i giovani. A noi adulti spetta il compito di creare un ambiente in cui i nostri bimbi e adolescenti si sentano liberi di condividere le proprie esperienze senza paura di giudizi”.

61Qy0B66+6L. SL1500

“Abbiamo apprezzato molto che all’inizio del libro ci siano state delle istruzioni, così come le notizie personali sull’autore. Questo ci ha permesso di avvicinarci maggiormente alla storia e all’autore”, è stato il pensiero di due ragazzi, Camilla F. e Francesca G..

“”Ops” è una storia breve”, ha invece detto Marta B., “adatta a noi ragazzi e abbiamo apprezzato il suo suggerimento di rileggerla più volte per capirne meglio il significato e coglierne le diverse sfumature”.

A chiudere la giornata è stata la Dirigente scolastica Ornella Manco, che ha tenuto a sottolineare e mettere in evidenza il ruolo che ha la scuola, in sinergia con le famiglie, nella lotta al contrasto di un fenomeno, quello del bullismo, purtroppo sempre più in dilagante espansione, nonostante gli sforzi profusi dalle agenzie educative.

Leggi anche:  Incidente stradale sulla Mesagne - San Domaci: due feriti gravi

“Ma la scuola da sola non può farcela, ed ecco che la presenza delle famiglie svolge un ruolo fondamentale”, come ha sottolineato la Preside.

Ops…” è un romanzo che ci parla di differenze, di bullismo, di ascolto e di inclusione, già stato adottato da diverse scuole italiane poiché si tratta di un libro che si adatta per le vacanze estive e natalizie, da leggere in classe o a casa, dando diversi strumenti in più per comprendere meglio e affrontare le mille avventure della vita. Indicato per i ragazzi dai 10 ai 17 anni, “Ops...” è un libero che miscela suspense, mistero e una filosofia di vita basata sulla cooperazione, la collaborazione, l’empatia, l’amore per il prossimo e l’integrazione delle diversità.

Roberto P.Tartaglia a LAtiano 3 PHOTO 2024 01 12 11 22 52

La trama

Axel è un ragazzo particolare, dai comportamenti singolari e, per questo motivo, in continuo contrasto con i suoi compagni di classe. Ha la sindrome di Tourette. Pochi giorni prima di Natale, per sfuggire all’aggressione di due bulli, si ritrova prigioniero nella sua stessa scuola, all’interno di una escape room. Ma questo è nulla, se confrontato con quanto accadrà da lì a breve e con quello che scoprirà. Mentre la sera fredda di dicembre cala sulla scuola, la sua vita prende improvvisamente tutta un’altra piega. E non solo la sua…

Roberto Tartaglia

Nato il 25 Luglio 1977, Roberto Tartaglia è giornalista e, dal 2009, scrittore indipendente. Da sempre animo irrequieto e sensibile all’arte, all’età di 6 anni ha cominciato a studiare solfeggio e clarinetto e dopo 12 anni di studi e pratica in un’orchestra, ha studiato canto dal compianto tenore Gabriele De Julis dando vita ad una crossover band, “The bad sinners”, che ha scalato le vette di Vitaminic a livello mondiale.

Ha pure conquistato l’oro al torneo intercontinentale di kung fu nel 2002 e al campionato italiano nel 2003. Ma la scrittura è sempre stata la sua “passione”, nonché fonte di grandi soddisfazioni. Dal 2007 ad oggi ha pubblicato 5 racconti con l’editoria tradizionale, è stato finalista in diversi concorsi di scrittura e selezionato per partecipare alla stesura di opere in occasione di importanti ricorrenze, come i 150 anni d’Italia e la Giornata Mondiale Unesco del Libro e del Diritto d’Autore. Da qualche anno è a tutti gli effetti uno scrittore indipendente.

“Senza casa editrice, senza direttive editoriali e limiti contrattuali. Libero di scrivere ciò che voglio, quando e come voglio”.

PUBBLICITA'