Al PalaEmidea di Francavilla Fontana, “Special Olympics European Basketball Week”

L’iniziativa sportiva organizzata dall’Istituto Comprensivo di Latiano, con il patrocinio del Comune di Francavilla Fontana, è una celebrazione del potere dello sport unificato, che consente di veder gareggiare – alla pari, sul campo di gioco – atleti con disabilità intellettiva e atleti senza disabilità intellettiva

405078848 312069751783768 8502067746465886543 n

Sostenuta da FIBA Europe e Euroleague Basketball One Team, la XX edizione della Special Olympics European Basketball Week, si svolge dal 25 novembre al 3 dicembre 2023, per celebrare ancora una volta il potere dello sport unificato ed in Italia l’evento gode del patrocinio di Federazione Italiana Pallacanestro, Lega Basket Serie A, Lega Nazionale Pallacanestro, Lega Basket Femminile e Giba. 

Nello stesso anno in cui Special Olympics Italia compie 40 anni, la Special Olympics European Basketball Week giunge alla sua 20esima Edizione. Quale miglior modo allora di celebrare se non riempiendo i palazzetti e le palestre di tutta Italia per promuovere la Pallacanestro Unificata?

Nel PalaEmidea di Francavilla Fontana i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Comprensivo di Latiano (che ha organizzato la manifestazione con il patrocinio del comune di Francavilla Fontana) insieme ai loro coetanei di altri istituti scolastici della provincia di Brindisi saranno protagonisti lunedì 27 novembre, a partire dalle ore 9,00, di una mattinata molto particolare, carica di tanti significati, emozionante e inclusiva.

PalaEmidea Francavilla Fontana 326591098 577697237222368 6176683817160136133 n

Perché anche il mondo della scuola di ogni ordine e grado è parte integrante dell’evento per diffondere un messaggio di accoglienza e inclusione che, partendo dai giovani, arriva a chiunque riconosca nello sport di squadra e unificato un potere ineguagliabile.

Ecco allora che la settimana europea della pallacanestro Special Olympics diventa un’opportunità di apprendimento per i giovani e al contempo un insegnamento per i docenti delle scuole che hanno a cuore il tema dell’inclusione. L’obiettivo della European Basket Week è quello di promuovere, in tutta Europa, la disciplina della pallacanestro nelle scuole di ogni ordine e grado, e di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’inclusione anche attraverso la pratica dello Sport Unificato.

E il basket unificato ha una capacità, nonché una peculiarità: abbattere ogni barriera mettendo in luce sempre e solo le capacità degli atleti a canestro. Il coinvolgimento degli Atleti partner, senza disabilità ed in formazioni miste, non può altro che dimostrare quanto quel sentire comune di una squadra offra un’occasione unica, valida per una vita intera: una prospettiva diversa da cui guardare le persone con disabilità intellettive.

Leggi anche:  Partita la campagna regionale di prevenzione oncologica Uila Puglia e Ant

Persone ora capaci di straordinarie azioni come quella di infondere, attraverso lo sport, una cultura del rispetto e dell’accoglienza della diversità, dell’unicità di ogni persona dentro e fuori il campo di gioco.

La sfida è aperta a tutti! Si vince solo unendo le forze. L’assist del compagno di squadra (atleta o partner che sia) è fondamentale per mettere in campo tutte le energie e tentare di fare canestro. Solo in questo modo viene messa in luce l’importanza del gioco di squadra, la connessione potente che si crea con un semplice passaggio di pallone tra due giovani atleti.

Lunedì saranno più di 150 gli studenti della scuola media che saranno protagonisti dell’iniziativa è aperta al pubblico. Sarà un’occasione di apprendimento per i più giovani e opportunità di crescita per tutti, non fosse altro perché l’obiettivo della campagna è abbattere insieme stereotipi e pregiudizi che ancora sussistono nei confronti delle persone con disabilità intellettive attraverso una chiamata all’azione, scendendo virtualmente “in campo” con gli atleti Special Olympics che dimostrano ogni giorno capacità e talento sui campi da gioco.

Quindi, incoraggiare ed amplificare le opportunità dei tanti giovani con disabilità intellettiva, attraverso uno degli sport più amati e popolari. Una manifestazione, pertanto, che guarda oltre l’agonismo, l’importanza di vincere e di portare a casa dei trofei, regalando divertimento in maniera semplice ed umile. Con sullo sfondo il giuramento dell’Atleta Special Olympics: Che io possa vincere, ma se non ci riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”.

 

 

 

 

PUBBLICITA'