Al via i servizi estivi di Torre Guaceto: da oggi aprono parcheggio e lido 

Dal prossimo 1° luglio sarà invece lanciata l’app prenotazioni consultabile sul sito www.riservaditorreguaceto.it.

torre guaceto 11 v99AABE5B A825 4936 3ABA 03745746193B

Il conto alla rovescia è terminato: da oggi (venerdì 23 giugno) c’è l’avvio dei servizi estivi della riserva di Torre Guaceto. Con l’apertura dell’area parcheggio con servizio navetta e lo stabilimento balneare mentre dal 1° luglio sarà lanciata l’app prenotazioni consultabile sul sito www.riservaditorreguaceto.it.

Dalla giornata odierna parte quindi ufficialmente l’estate di Torre Guaceto. Gli utenti potranno posteggiare la propria auto nell’area di sosta del Parco e qui scegliere se entrare nella riserva, approdando nella prima spiaggia utile, quella di Punta Penna Grossa, attraverso il percorso ciclo pedonale, a piedi o con la propria bici, o se fruire del servizio navetta che conduce a pochi metri dalla stessa spiaggia, quella con il lido attrezzato.

La app di prenotazione sarà consultabile sulla home del sito dell’area protetta dal 1° luglio, fino a quel momento non sarà possibile riservare il proprio posto.

Anche quest’anno, le attività partiranno ogni giorno alle 9 per chiudere i battenti alle 19 e gli utenti che decideranno di trascorrere una giornata a Torre Guaceto, dovranno rispettare il regolamento dell’area protetta.

Come successo negli anni scorsi, lo stabilimento, l’unico presente nella riserva, offrirà il punto ristoro con i prodotti del paniere del Parco, postazioni con lettini e ombrelloni, bagni e servizi per la disabilità, ossia pedana solarium, sedie job e servizi igienici dedicati a fruizione gratuita, e lettini con ombrellone a prenotazione prioritaria per gli utenti portatori di handicap.

Leggi anche:  I Carabinieri hanno incontrato le classi di 1^ e 2^ Media dell'Istituto Comprensivo "Croce – Monasterio" di Latiano

COSA E’ VIETATO

“Bastano poche regole per godere della bellezza e della pace di Torre Guaceto senza danneggiarla”, ha detto il presidente del Consorzio di Gestione della riserva, Rocky Malatesta, “pochi semplici divieti da rispettare perché, ricordiamolo sempre, siamo in un’area protetta. Non ci rimane che augurare a tutti una buona estate da vivere all’insegna della sostenibilità e dell’inclusione”.

Pertanto nel Parco non è possibile accedere con il proprio cane (necessità legata alla tutela della fauna selvatica che nidifica in spiaggia), utilizzare droni, sistemi ad emissione sonora, introdurre retini e qualunque oggetto atto a danneggiare gli animali e la flora dell’area protetta, fare il bagno nella zona A, debitamente segnalata.

PUBBLICITA'