Anziano, in preda all’ansia e in forte stato di agitazione, si barricata in casa con intenzioni suicide, i carabinieri lo salvano

E’ successo a Carovigno dove i militari sono intervenuti presso l’abitazione di un 79enne, facendolo desistere dal dall'idea di mettere in pratica l'insano gesto

Carabinieri Foto intervento Carovigno

Nella prima mattinata di ieri 12 settembre 2023, i Carabinieri della Stazione di Carovigno sono intervenuti presso l’abitazione di un anziano 79enne il quale, in preda all’ansia e in forte stato di agitazione, si era barricato in casa con intenzioni suicide.

I militari, dopo aver udito un vetro andare in frantumi e notato la vetrata della veranda rotta, hanno iniziato a parlare con l’uomo per capire cosa stesse accadendo e cosa l’avesse spinto a tale comportamento.

Nel corso del dialogo, protrattosi per circa 20 minuti, è emerso che il gesto e lo stato di disagio dell’anziano era da ricondursi al pregresso stato depressivo acuitosi a seguito di alcune vicissitudini personali che, a suo dire, l’avevano particolarmente segnato.

I Carabinieri, che cercavano di tranquillizzare l’uomo, notavano che lo stesso, dopo aver pronunciato frasi dalle quali appariva evidente il suo proposito suicida, prendeva con una mano un coltello e con l’altra una statuetta di Gesù. Gli operanti, quindi, decidevano nell’immediatezza di intervenire, scavalcando la recinzione dell’abitazione, entrando dal varco creato dalla rottura del vetro della porta finestra della veranda (vetro rotto a causa del lancio di un vaso ad opera dell’uomo), bloccando l’uomo e riuscendo a farlo desistere dall’insano gesto. Sul posto, nel frattempo, era stato richiesto l’intervento del personale sanitario che, una volta giunto, prestava all’uomo le cure del caso.

Leggi anche:  Minaccia e molesta ripetutamente la fidanzata 16enne: un 17enne di Mesagne arrestato dai Carabinieri
PUBBLICITA'