Autorità idrica pugliese, interventi nel Brindisino per oltre 100 milioni di euro

Tony Matarrelli

Il consiglio direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese, riunitosi lo scorso 31 gennaio, ha approvato una serie di provvedimenti che avranno importanti ricadute per i comuni della provincia di Brindisi. Si tratta di investimenti che mirano ad un miglioramento della qualità del servizio, al completamento delle reti fognarie e al contenimento delle perdite idriche nelle zone di Villa Castelli, Carovigno, Cisternino, Torre Santa Susanna, Brindisi, San Vito Dei Normanni, Oria, Mesagne, San Michele Salentino, Francavilla Fontana e Ceglie Messapica per un investimento totale di 108.138.121 euro.

In particolare con delibera numero 12 sono stati approvati gli interventi per la distrettualizzazione, il controllo delle pressioni e il monitoraggio delle grandezze idrauliche nelle reti idriche del territorio servito dall’Acquedotto Pugliese e sostituzione dei tronchi vetusti ed ammalorati nei comuni di Brindisi, San Vito Dei Normanni, Oria, Villa Castelli, Mesagne, San Michele Salentino, Francavilla Fontana, Ceglie Messapica per un importo di 87.900.000 euro.

Con delibera numero 15, in merito ai lavori di potenziamento, estendimento e risanamento della rete idrica e fognaria dell’abitato di Carovigno già previsti per un importo pari a 13.800.000 euro, sono stati approvati gli aggiornamenti di spesa autorizzando l’incremento del quadro economico di 6.000.000 di euro, giungendo ad un importo complessivo di 19.800.000 euro.

Leggi anche:  Conferenza stampa congiunta tra Autorità Idrica Pugliese, Regione Puglia e AQP

Con delibera numero 16 è stata anche approvata la costruzione di tronchi idrici nell’abitato di Villa Castelli: nelle contrade Parpullo (importo stimato 40.000 euro), Mannara Parpullo (importo stimato 75.000 euro) e Renna Sciaiani (importo stimato 115.000 euro) per una spesa complessiva di 239.873 euro (tenendo conto dell’incremento della quota a carico dei proventi tariffari di 9.873 euro).

Infine con delibera numero 19, nell’ambito degli interventi necessari per la realizzazione delle infrastrutture idriche e fognarie nell’ambito dei contratti quadro degli allacciamenti, il consiglio direttivo ha approvato 17 studi tecnico gestionali. Fra questi rientrano i comuni di Cisternino e Torre Santa Susanna. Per Cisternino l’intervento riguarderà la rete fognaria di via Masseria Piccola per un importo di 94.387 euro e quella di via Brindisi (località Casalini) per 63.136 euro. Per quanto riguarda Torre Santa Susanna l’intervento previsto sarà sulla rete idrica di via Ettore Maiorana per una spesa di 40.725 euro.

PUBBLICITA'