Beneficenza, solidarietà e amicizia al Teatro Comunale di Mesagne.

Sarà una serata in favore della Comunità di Kapuezesha di Nairobi con la commedia “Voglio Vivere Così”, un atto unico scritto e diretto da Antonio Cortese.

PHOTO 2 2023 12 05 09 02 12

Serata all’insegna della beneficenza, della solidarietà e dell’amicizia quella in programma domani sera -mercoledì 6 dicembre- nel Teatro Comunale di Mesagne dove l’associazione Culturale e Teatrale “Li Satiri – aps“, col il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Mesagne, promuove una serata in favore della Comunità di Kapuezesha di Nairobi con la commedia “Voglio Vivere Così”, un atto unico scritto e diretto da Antonio Cortese.

PHOTO 4 2023 12 05 09 02 13

L’associazione Culturale e Teatrale Li Satiri è da sempre impegnata nel Sociale con azioni di volontariato e volge le sue attenzioni particolarmente alle nuove generazioni. Propone, appoggia e diffonde ogni iniziativa che pone l’accento sulla crescita formativa, culturale e sociale dei bambini e dei ragazzi in “tutte le lingue del mondo”.

Per questa ragione, “Li Satiri – aps” hanno accolto, con gioia ed entusiasmo, la proposta dell’attivista Antonio Ligorio di mettere in scena uno spettacolo a sostegno del diritto allo studio dei bambini e dei ragazzi della Comunità di Kapuezesha con una commedia teatrale in forma assolutamente gratuita.

PHOTO 5 2023 12 05 09 02 13
“La Comunità di Kapuezesha di Nairobi nasce come gruppo di auto aiuto per promuovere l’autosufficienza economica sostenendo progetti di sviluppo sociale ed educativo”, ha detto Antonio Ligorio.

“Il gruppo è una comunità che fonda la propria azione sull’istruzione, sulla cooperazione e sulla sensibilizzazione sociale per un cambiamento innovativo e trasformativo. Il sogno è quello di vedere tutti i bambini e i ragazzi andare a scuola; creare l’opportunità di compiere
un tratto di vita assieme; un percorso comune che guardi al mondo attraverso i loro occhi”

Leggi anche:  Al via i servizi estivi di Torre Guaceto: da oggi aprono parcheggio e lido 

Voglio vivere così” è una farsa molto divertente, scorrevole, piena di ritmo e con situazioni e personaggi esilaranti che si rifanno alla tradizione della Commedia degli equivoci. É un’opera che rappresenta uno spaccato dell’Italia degli anni ’50 con l’urgenza della ricostruzione, della rigenerazione e della trasformazione di un paese nuovo che corre spedito verso un modello di vita ricco di speranze.

PHOTO 2023 12 05 09 02 12

Pertanto “Voglio vivere così” non è solo il titolo della commedia e di una famosa canzone, ma è soprattutto il pensiero unico di un paese che rinasce e ritrova tutto il suo splendore. Il ritmo della commedia, gli equivoci che si palesano e le verità che si sottendono fanno, dell’atto unico, un brioso scorrere di emozioni e di palpitanti colpi di scena. Ancora una volta, l’Autore, è entrato nella storia e l’ha riportata sul palco, in modo leggero e ironico, ma non privo di grandi pensieri e di acuta intelligenza.

Gli interpreti della commedia saranno Luciana Andriulo, Antonio Cortese, Tonia Perrucci, Raimondo Pasimeni, Francesco Dello Monaco, Lucia Verardi e Anna Aresta; Aiuto alla regia e musiche a cura di Sandra Corrado e Alessandro Distante; Assistenti di scena Anna Di Viesto, Cosimo Nuccio e Nicola Chionna

A presentare la serata saranno Antonio Ligorio ed Edoardo Pignatelli.

PUBBLICITA'