Borse di studio per l’A.A. 2023/2024: la Regione Puglia garantisce la copertura del 100% degli aventi diritto

"Tutti i nostri studenti aventi diritto avranno la borsa di studio per l'anno accademico 2023/2024", ha detto l'assessore Sebastiano Leo.

Leo presentazione Red (4)

Nei giorni scorsi presso la sede dell’Assessorato al Diritto allo Studio della Regione Puglia, l’assessore Sebastiano Leo ha incontrato i rappresentanti del coordinamento degli studenti della Rete della Conoscenza di Puglia.

Nel corso dell’incontro è stato affrontato il tema delle Borse Benefici e Servizi universitarie erogate dall’Agenzia al Diritto allo Studio Adisu Puglia, dell’incremento dei posti alloggio nelle residenze universitarie e dell’innalzamento delle soglie Isee per le Borse di Studio destinate agli studenti delle Scuole superiori.

L’assessore Leo ha garantito che anche per l’A.A. 2023/2024 la Regione Puglia coprirà il 100% degli aventi diritto ed entro il prossimo 31 dicembre verrà erogata la prima rata pari al 50% della borsa di studio per tutti gli aventi diritto iscritti ad anni successivi al primo. Per quanto riguarda gli studenti iscritti al primo anno, circa il 70% degli aventi diritto riceverà il 50% dell’importo della borsa entro l’anno, mentre il restante 30% riceverà la borsa nei primi mesi del 2024.

“Anche quest’anno la Regione Puglia coprirà il 100% degli aventi diritto. Ricordiamo che abbiamo voluto aumentare il valore della borsa di studio, oltre che innalzare delle fasce di Isee per accedere al contributo”, ha dichiarato l’assessore Leo.

“Continua il mio impegno per tutti gli studenti meritevoli e privi di mezzi. A tale scopo proprio ieri in Giunta abbiamo definito le linee programmatiche per il diritto allo studio del prossimo triennio, deliberando tra le altre cose la continuità del progetto Puglia Regione Universitaria, che ha portato tra i risultati più tangibili alla programmazione e progettazione di nuove residenze universitarie in tutta la Puglia, e indicato le aree dove la domanda di nuovi alloggi risulta maggiore e può essere soddisfatta garantendo il diritto di cittadinanza agli studenti. In tale ottica il tema della residenzialità studentesca rimane cruciale e al centro delle politiche regionali. A valle di un percorso condiviso con il Comune e la Provincia di Lecce, nelle scorse settimane abbiamo ottenuto le autorizzazioni necessarie per l’ampliamento della residenza universitaria “Ennio De Giorgi”. L’intervento che garantirà ulteriori 152 posti alloggio è per noi una priorità nell’allocazione delle risorse finanziarie nazionali e comunitarie, a partire da quelle del Fondo di Sviluppo e Coesione 2021-2027 e del PR Puglia FESR-FSE+ 2021-2027″.

Leggi anche:  Al via la 5^ edizione del Premio Giovani Eccellenze pugliesi #studioinpugliaperchè

“Sono soddisfatto”, ha concluso, “del confronto avuto con i rappresentanti degli studenti e consiglieri di amministrazione Adisu dell’associazione universitaria Link, che grazie alle loro proposte e contributi ci permettono di costruire in sinergia le più giuste politiche per il diritto allo studio universitario di Puglia”.

PUBBLICITA'