Carabinieri Forestali, pronta la campagna di contrasto agli incendi boschivi in Puglia

Prosegue l'attività di contrasto al fenomeno degli incendi boschivi sul territorio regionale per la stagione 2024 da parte dei Carabinieri forestali

INcendio 3

“Nell’ambito dei compiti istituzionali dei carabinieri forestali e a seguito dell’accordo sottoscritto con la Regione Puglia, prosegue l’impegno nell’attività di contrasto al fenomeno degli incendi boschivi sul territorio regionale per la stagione 2024 da parte dei Carabinieri forestali.

Con decreto del presidente della Giunta regionale Puglia n. 260 del 7 giugno 2024″, si legge, “è stato sancito il periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi dal 15 giugno al 30 settembre. I Nuclei Carabinieri forestali e Nuclei carabinieri parco nazionale dislocati capillarmente sul territorio, saranno impiegati nell’attività di prevenzione e repressione del fenomeno, attraverso una orientata gravitazione dei servizi di pattugliamento, di vigilanza  sull’attuazione delle misure di prevenzione  e sul rispetto dei divieti, come quello di accensione di fuochi e di combustione di residui vegetali, nonché di sorveglianza avvalendosi dell’ausilio di mezzi tecnologici ed informatici. L’attività di vigilanza sarà intensificata in presenza di condizioni meteoclimatiche favorevoli alla propagazione dell’incendio boschivo e nelle aree di maggior pregio naturalistico ed ambientale, nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia e del Gargano e nelle Riserve Statali e Regionali.

La  presenza di unità di Carabinieri forestali anche presso la Ssala operativa unificata permanente (Soup) della Protezione civile della Regione Puglia, consentirà una osmosi informativa in tempo reale sull’insorgenza, natura ed evoluzione degli incendi, garantendo l’immediato svolgimento delle attività di repertazione e investigative ai fini della comprensione delle modalità di innesco ed individuazione dei possibili autori del reato.

I dati sulle perimetrazioni delle aree percorse dal fuoco, eseguite dai Carabinieri forestali attraverso i sopralluoghi in situ, supportati da performanti tecniche di elaborazione di immagini satellitari, saranno messe a disposizione delle Amministrazioni comunali, al fine di verificare lo stato di attuazione e l’aggiornamento, ai sensi dell’art 10 della legge n. 353 del 2000, del “Catasto dei soprassuoli boschivi percorsi dal fuoco” presso i Comuni e l’eventuale utilizzo improprio di tali aree.

È stata rinnovata la collaborazione tra Regione Puglia e Carabinieri forestali per le attività di promozione, educazione e divulgazione in materia di legalità ambientale volta alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti della conservazione del patrimonio forestale e della biodiversità. In quest’ottica riveste fondamentale importanza la collaborazione del singolo cittadino nella tempestiva segnalazione dell’avvistamento di incendi boschivi al numero di emergenza ambientale 1515, attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24.

PUBBLICITA'