Casa in fiamme, una donna e sette cani salvati dai Carabinieri delle Squadre Operative di Supporto

E' accadutoi n contrada Villanova di Ostuni la notte del 12 giugno scorso. Da una prima ricostruzione, pare che l'incendio sia divampato a seguito di un corto circuito di un frigo che si trovava nel garage attiguo all'abitazione.

Villanova di Ostuni

La notte del 12 giugno scorso, i Carabinieri delle S.O.S. di Napoli, Squadre Operative di Supporto, allertati da alcuni cittadini, sono intervenuti in contrada Villanova di Ostuni presso l’abitazione di una 66enne la quale stava chiedendo aiuto per un incendio che si era sviluppato nella sua abitazione.

In attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco, sono stati gli stessi militari ad entrare nell’immobile, dapprima forzando il cancello elettrico d’ingresso e poi rompendo una finestra; la donna e suoi animali domestici, 7 cani, sono stati portati in salvo dai Carabinieri i quali, scongiurando il peggio, hanno bloccato anche l’erogazione del gas.

Da una prima ricostruzione, sembra che l’incendio, che è stato poi domato dai Vigili del Fuoco giunti nel frattempo sul posto insieme ai Carabinieri della locale Stazione, sia divampato a seguito di un corto circuito di un frigo che si trovava nel garage attiguo all’abitazione.

CC S.O.S. Napoli

Le fiamme hanno interessato la parte esterna dell’immobile confinante con il garage dove c’era il frigo e solo parzialmente il veicolo di proprietà della donna la quale, avendo inalato fumi, è stata successivamente soccorsa da personale del Servizio Sanitario 118 giunto sul posto.

Le Squadre Operative di Supporto (S.O.S.), attualmente impiegate in occasione del vertice dei Capi di Stato e di Governo dei sette stati membri (G7), sono reparti costituitisi in seno a tutti i Reggimenti e Battaglioni dell’Arma dei Carabinieri.

A loro è devoluto il compito di intervenire quanto più tempestivamente possibile per fronteggiare situazioni di crisi ad alto rischio, nonché prevenire, contrastare e contenere atti di terrorismo, qualora l’intervento del G.I.S. (Gruppo di Intervento Speciale) non fosse possibile nell’immediato, e comunque in sua attesa.

PUBBLICITA'