Condizioni igieniche imbarazzanti: sospeso dai Nas l’attività di un noto ristorante della provincia di Brindisi

Fin da subito gli operatori si sono infatti trovati di fronte ad un quadro igienico sanitario preoccupante per la salute dei clienti del locale

Carabinieri taranto foto1

Nell’ambito dei controlli svolti dai Carabinieri del N.A.S. (Nucleo antisofisticazione) Taranto, mirati a garantire la sicurezza alimentare e la tutela della salute dei consumatori, è stato chiuso un noto ristorante ubicato nel centro storico della provincia di Brindisi.

Il provvedimento si è reso necessario poiché l’esercizio versava in condizioni igieniche e strutturali assolutamente inadeguate. Fin da subito gli operatori si sono infatti trovati di fronte ad un quadro igienico sanitario preoccupante per la salute dei clienti del locale.

Nel corso dell’ispezione i militari hanno accertato la presenza di escrementi di topi tra gli scaffali, attrezzature in precarie condizioni di pulizia, locali bisognevoli di interventi di manutenzione straordinari, nonché la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo H.A.C.C.P.

È stata anche riscontrata l’attivazione di un deposito alimenti attivato in assenza delle necessarie autorizzazioni e dei requisiti minimi d’igiene.

Le irregolarità accertate hanno reso necessario l’intervento sul posto del personale del Dipartimento di Prevenzione dell’A.S.L. di Brindisi che ha quindi disposto la sospensione immediata del ristorante e del deposito alimentare, fino al ripristino delle condizioni d’igiene necessarie per lo svolgimento dell’attività di ristorazione.

Al titolare sono state contestate violazioni pecuniarie per 4.000 euro.

Leggi anche:  Il Nas di Taranto intensifica i controlli nel settore alimentare
PUBBLICITA'