Condizioni neurologiche disimmuni, un congresso scientifico a Mesagne

Patologie disimmuni del sistema nervoso centrale: sclerosi multipla e dintorni è il tema di un congresso in programma giovedì 21 settembre, a partire dalle 8.30, a Mesagne, nella Tenuta Moreno.

congresso 21 settembre

Patologie disimmuni del sistema nervoso centrale: sclerosi multipla e dintorni è il tema di un congresso in programma giovedì 21 settembre, a partire dalle 8.30, a Mesagne, nella Tenuta Moreno. Responsabili scientifici dell’evento – che ha il patrocinio di Asl Brindisi, Ordine dei medici, Provincia di Brindisi e Comune di Mesagne – i neurologi Augusto Maria Rini e Mattea Modesto.  “Lo spettro delle condizioni neurologiche disimmuni, anticorpo-relate – spiega Rini -  è in rapida e vertiginosa evoluzione. Anche nell’ambito puramente infiammatorio la sclerosi multipla può determinare un peggioramento progressivo della disabilità nonostante l’assenza di attività di malattia clinica o neuroradiologica.

Questa evidenza ha portato a includere un nuovo tassello nella storia naturale della sclerosi definito ‘sm smoldering’, con nuove implicazioni terapeutiche. Distinguere sclerosi multipla, altre patologie del sistema nervoso centrale e malattie immunomediate con espressione clinico-radiologica simile rimane tuttavia difficile. In alcuni casi queste patologie, pur avendo presentazione clinica analoga, se ne differenziano per eziologia, prognosi e terapia e alcune di esse si possono manifestare come sindromi paraneoplastiche. Per questo la corretta diagnosi differenziale diventa una necessità sempre più pressante”.  Nella prima sessione, moderata da Rini, Pietro Gatti e Damiano Paolicelli, i relatori si soffermeranno su encefaliti autoimmuni, sclerosi multipla pediatrica e stati infiammatori “sottotraccia” (smoldering inflammation). Al centro della seconda sessione, moderata da Saverio Cinieri, Bonaventura Ardito e Giovanni Boero, le tossicità del sistema nervoso centrale, il Covid e i trattamenti preventivi nei pazienti immunocompromessi e le complicanze neurologiche dei nuovi agenti antineoplastici. Infine, nella terza sessione, moderata da Eluisa Muscogiuri e Francesca De Robertis, si parlerà di risonanza magnetica

Leggi anche:  Rete regionale dei punti di facilitazione digitale: trasformazione digitale facile per tutti
PUBBLICITA'