Danza sportiva: la “Professional Dance” sempre piu’ protagonista

Ancora successi per la scuola di ballo mesagnese: questa volta nel campionato regionale e interregionale

Danza Sportiva

La scuola di ballo Professional Dance di Mesagne dei maestri Mauro Dimonte e Chiara Argentieri, continua a collezionare grandi successi nelle competizioni federali di danza sportiva. Gli ultimi importantissimi risultati sono giunti durante il campionato Fids regionale e interregionale (Puglia-Basilicata) per le danze latinoamericane e standard categorie giovanili.

La competizione della federazione italiana danza sportiva, disputatasi a Molfetta, ha visto numerosi ballerini provenienti da tutta la Puglia e Basilicata contendersi l’ambito gradino più alto del podio.

La scuola mesagnese ha schierato sul parquet le sue atlete che ballando sui ritmi del cha cha cha, samba, rumba e jive hanno sbaragliato gli avversari, imponendosi, ognuno nelle proprie categorie.

Giada Francavilla si è laureata vice campionessa regionale e interregionale nella categoria over 17 classe C (cha cha cha, samba, rumba e jive) mentre Sara Cuomo e Agnese Carbone (sempre over 17 classe C), hanno centrato la finale posizionandosi rispettivamente al 4° e 5° posto sui ritmi di rumba, cha cha cha e samba.

Giada Boccadamo, Alessandra Magrì e Marta Dimonte hanno invece raggiunto la semifinale.

Nel “Duo Latin” classe c 15/16, la coppia Marta Dimonte- Melania Solimeo si è laureata vice campione regionale, laddove il Gruppo Under 21 classe U ha conquistato il 3° gradino del podio.

C’è ovviamente grande emozione e orgoglio per i maestri e le atlete che continuano a portare in alto il nome di Mesagne nella danza sportiva.

“Con enorme soddisfazione possiamo affermare”, hanno detto gli insegnanti, “che il lavoro, il sacrificio, l’allenamento e la grande passione delle nostre ragazze, ci hanno ancora una volta contraddistinto permettendoci di ottenere questi risultati così lusinghieri e che ci fanno ben sperare per il futuro”.

Il prossimo appuntamento sono i campionati italiani di Rimini dal 6 al 16 luglio, dove l’auspicio è quello di fare bene in una competizione di così alto valore.

“Comunque andrà sarà un successo. Non importano i posti in classifica, bensì l’esperienza. Ci faremo valere anche a Rimini”, dicono le giovani ballerine alla vigilia di una manifestazione così prestigiosa che le vedrà sicuramente protagoniste.

PUBBLICITA'