E’ di un arresto e tre denunce il risultato di una serie di controlli sul territorio operati nello scorso fine settimana

Interessati i territori di Ostuni e Mesagne. L'operazione ha portato all'arresto un trentaseienne barese in trasferta nella Città Bianca, già noto alle Forze dell’Ordine, e deferito in stato di libertà tre residenti nella provincia di Brindisi

Schermata 2023 12 12 alle 14.39.24

La Polizia di Stato, nel fine settimana appena trascorso, durante i servizi straordinari di controllo del territorio per la prevenzione e repressione in particolare dei reati contro il patrimonio e lo spaccio diffuso di stupefacenti, disposti dal Questore di Brindisi, Annino Gargano, nei territori di Ostuni e Mesagne, ha arrestato un trentaseienne barese in trasferta nella Città Bianca, già noto alle Forze dell’Ordine, e deferito in stato di libertà tre residenti in provincia di Brindisi.

In particolare ad Ostuni, il personale del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza ha colto in flagranza l’autore del furto aggravato di un borsello ai danni di un autista della Società Trasporti Pugliesi (STP), mescolatosi tra i passeggeri sul bus. L’uomo, è risultato, altresì, evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando in un comune barese sempre per reati contro il patrimonio commessi due giorni prima. È stato quindi arrestato dal personale di quel Commissariato e, su disposizione del Pubblico Ministero, sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere a Brindisi.

Durante le attività di controllo, a seguito di perquisizione domiciliare, un mesagnese è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish e un bilancino di precisione e pertanto deferito da personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Mesagne all’Autorità Giudiziaria per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Leggi anche:  Polizia di Stato: controlli amministrativi nella movida estiva

Altre due persone sono state denunciate, sempre dagli operatori della Squadra Volanti di quell’Ufficio, durante un posto di controllo sulla SS7 all’altezza dello svincolo di Mesagne Centro, a seguito del quale sono stati trovati in possesso di strumenti di effrazione (un coltello con lama modificata tipo “spadino” e un grimaldello occultato in una scarpa), potenzialmente utili a commettere reati di effrazione in abitazioni e veicoli, oltre al possesso di oggetti atti ad offendere.

PUBBLICITA'