Fabrizio Campagnoli è in nuovo direttore sportivo della New Virtus Mesagne

“Lavorare in una piazza storica come Mesagne è molto stimolante, perchè ha segnato tappe importanti nella pallacanestro del nostro territorio", le sue prime parole

Fabrizio Campagnoli

La New Virtus Mesagne ha il suo nuovo direttore sportivo. Si tratta di Fabrizio Campagnoli che arriva nel club presieduto da Ivano Guarini dopo la sua lunga militanza (dal 2018 al 2024) alla Dinamo Brindisi dove ha ricoperto lo stesso ruolo, e con eccellenti risultati anche visto che ha contribuito in maniera importante alla promozione in C Gold nel 2022 ed a quella successiva in B Interregionale nel 2023.

Figura di spicco della palla a spicchi brindisina, il neo Ds del sodalizio gialloblù è già pronto a calarsi nella nuova realtà.

“La cosa che mi ha colpito molto e che mi ha spinto a firmare per il Mesagne è stata la signorilità che ho ritrovato nel presidente Guarini, in Gianni Pettograsso ed in Maurizio Camassa”, sono state le sue prime parole.

“Lavorare in una piazza storica come Mesagne è molto stimolante, perchè ha segnato tappe importanti nella pallacanestro del nostro territorio prima con la generazione di Paolo e Francesco Lavino, poi con quella di Trionfo, Stella e Mummolo. Mesagne ha un pubblico molto presente, che si infiamma facilmente, e non nascondo il sogno di tornare a vedere il Palazzetto di via Udine pieno in ogni ordine di posto come nei tempi d’oro della Serie B. A me piace essere un direttore sportivo da campo, perchè mi piace passare tantissimo tempo con i ragazzi cercando di fare da filtro e da raccordo tra squadra e società. Vorrei riuscire a trasmettere ai nostri atleti quel senso di mesagnesità che ha sempre contraddistinto le squadre gialloblu, ovvero quella voglia di lottare su ogni pallone, sudarsi ogni partita e fare il massimo in palestra ed in campo al di là del risultato domenicale”.

Giusto il tempo delle presentazione ed è già tempo di mettersi al lavoro. La New Virtus sarà nuovamente ai nastri di partenza del prossimo campionato di C Gold che si preannuncia ancor più difficile di quello appena andato in soffitta.

“La squadra che ho in mente è una squadra veloce, composta da giocatori che possano ricoprire più ruoli per dare soluzioni differenti al nostro futuro allenatore. Cercheremo di comporre un roster giovane, il più giovane possibile, che rientri nel budget societario ma che sia competitivo ed imprevedibile. Il nostro obiettivo è far divertire chi ci dedicherà il proprio tempo”, conclude Fabrizio Campagnoli in merito al roster che sarà allestito per affrontare l’avventura nella Premier League del basket pugliese.

 

 

PUBBLICITA'