Festa di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato

La festività verrà celebrata con una Santa Messa nella Chiesa di San Francesco D’Assis ad Ostuni, domani 29 settembre alle ore 10,30

379994913 324391140109179 3834949952162494538 n

Domani, venerdì 29 settembre 2023, la Polizia di Stato celebra l’annuale ricorrenza del suo Santo Patrono, San Michele Arcangelo.

Quest’anno, il programma della cerimonia organizzata dalla Questura di Brindisi prevede la celebrazione della Santa Messa, alle ore 10,30, presso la Chiesa di San Francesco D’Assisi ad Ostuni, sede e città ove opera il locale Commissariato di P.S.

384755826 330250256189934 6488165814513799038 n

La celebrazione Eucaristica sarà presieduta dal Vescovo di Brindisi, Mons. Giovanni Intini, coadiuvato da Don Claudio Macchitella.

Al termine della cerimonia religiosa, in Piazza della Libertà ci sarà la benedizione di alcuni mezzi di servizio nonché l’esposizione di stand delle Specialità della Polizia di Stato.

Difensore del popolo di Dio, vincitore nella lotta del bene contro il male, San Michele Arcangelo fu proclamato patrono e protettore della Polizia da Papa Pio XII, il 29 settembre 1949, “per la naturale assonanza con la missione assolta quotidianamente, con professionalità ed impegno, da ogni singolo operatore”.

Quindi “per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini. Per l’ordine, l’incolumità delle persone e la difesa delle cose”.

È considerato il più potente difensore del bene contro il male e a lui sono stati dedicati diversi siti sacri in tutta l’Europa ed è spesso raffigurato in cima a campanili e monumenti come guardiano contro le forze del male.

Leggi anche:  Polizia di Stato: controlli amministrativi nella movida estiva

Nell’iconografia orientale e occidentale, San Michele Arcangelo viene rappresentato come un combattente, con la spada o la lancia nella mano e sotto i suoi piedi il dragone, simbolo di satana, sconfitto in battaglia.

 

 

 

PUBBLICITA'