“A Mesagne l’evento Fiera ha radici storiche profonde, che si rinnovano di anno in anno grazie alla partecipazione di numerosi venditori e alla presenza dei tanti visitatori che arrivano anche dai Comuni vicini”.

Così il sindaco di Mesagne Antonio Matarrelli in vista del tradizionale appuntamento con la “Fiera di Novembre” che si svolgerà domenica 19 novembre.

“Si tratta senz’altro di un appuntamento di natura commercial”, ha poi proseguito il primo cittadino “e, che serve a facilitare vendite e acquisti. Ma la ricorrenza rappresenta anche una piacevole occasione per incontrarsi e ritrovarsi in una città moderna, profondamente legata alle proprie tradizioni”.

Rispetto agli scorsi, cambiano le sedi dell’appuntamento: da via Brodolini in via Eschilio, nel piazzale antistante il Liceo Scientifico “Epifanio Ferdinando”. Questo a causa dalla imminente cantierizzazione della stessa via Brodolini, che è un’area interessata da un intervento che servirà a dotare la città di un parco urbano caratterizzato da efficace pavimentazione drenante.

Qui troveranno la loro collocazione gli stand di abbigliamento e scarpe, di artigianato, accessori e biancheria intima.

Sarà invece piazzale De Gasperi, lungo il tratto finale di via Brodolini, al rione zona Seta, a ospitare la sezione della fiera dedicata agli animali da cortile, ai prodotti alimentari, e ancora all’oggettistica, agli abiti da lavoro, a hobbistica, piante e fiori.

p. De Gasperi

“Ringrazio gli uffici comunali per la solerzia con cui si sono attivati per consentire una adeguata organizzazione dei luoghi individuati per lo svolgimento della fiera”, ha tenuto a precisare l’assessore comunale alle Attività Produttive Antonello Mingenti.

“Un ringraziamento anche al Suap, al personale impegnato nel settore del verde pubblico e della pubblica illuminazione, al Comando di Polizia Municipale, che si sono adoperati, e continueranno a farlo fino alla conclusione dell’iniziativa, per rimodulare l’assegnazione degli spazi di vendita, per effettuare la potatura degli alberi e, in definitiva, per garantire la sicurezza dell’evento”.

Come ogni anno, la cosiddetta “Fiera del cappotto” si svolgerà per l’intera giornata di domenica, mentre quella familiarmente denominata “Fiera degli animali” si terrà nella sola mattinata, fino alle primissime ore del pomeriggio.

 

PUBBLICITA'