Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di droga: tavola rotonda nella sede Asl

La tavola rotonda, tra l'altro, ha l’obiettivo di aggiornare il quadro epidemiologico e clinico dell’uso di sostanze e affrontare le problematiche organizzative dei Servizi

ASL BRINDISI 0WO0N000001VOWlWAO 12020541

In occasione della Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico illecito di sostanze stupefacenti il 26 giugno alle ore 10,00, si terrà nella sala Appia, in via Napoli a Brindisi una tavola rotonda promossa da direzione strategica e Dipartimento Dipendenze patologiche della Asl, insieme alla Società italiana tossicodipendenze.

Interverranno il procuratore della Repubblica di Brindisi, Antonio De Donno, il direttore Ussm (Ufficio di servizio sociale per i minorenni) di Lecce, Maurizia Solazzo, il direttore Uepe (Ufficio per l’esecuzione penale esterna) di Brindisi, Alessandra Ingrassia. Per la Asl saranno presenti il direttore generale Maurizio De Nuccio, il direttore sanitario Vincenzo Gigantelli, il direttore amministrativo Loredana Carulli, il direttore del Dipartimento Dipendenze patologiche, Salvatore De Fazio, la psicoterapeuta del Sert Laura Muraglia.

L’incontro sarà l’occasione per un confronto tra diverse istituzioni – Ministero di Grazia e Giustizia, Procura della Repubblica e Dipartimento della Asl – per rafforzare le sinergie e implementare il lavoro di rete sul territorio. La tavola rotonda, inoltre, ha l’obiettivo di aggiornare il quadro epidemiologico e clinico dell’uso di sostanze e affrontare le problematiche organizzative dei Servizi.

Il tema proposto quest’anno dall’UNODC (United Nations Office on Drugs and Crime) per la Giornata internazionale è “The evidence is clear: invest in prevention” e suggerisce un approccio basato sull’evidenza scientifica che abbia come priorità prevenzione e trattamento. Politiche efficaci sulla droga devono fondarsi sulla scienza, sulla ricerca, sul pieno rispetto dei diritti umani, sulla compassione e su una profonda comprensione delle implicazioni sociali, economiche e sanitarie del consumo di droga.

 

PUBBLICITA'