Sono state tre  le amministrazioni comunali chiamate a eleggere il loro Sindaco.

Ad Erchie si conosce già il nome del nuovo primo cittadino: si tratta di Giuseppe Margheriti (lista “Erchie che vogliamo“) -area centro destra- che ha raccolto il 57,67% delle preferenze (3.061 gli elettori che lo hanno votato). Per Margheriti si tratta della quarta elezione a Sindaco. I precedenti risasalgono al 2007, poi 2012 e 2015.

ERCHIE

Il suo “competitor” Cosimo Valente (lista “Idea Erchie“) -area centro sinistra- si è invece fermato al 42,33% (2.247 i voti raccolti).

Saranno otto i seggi spettanti alla coalizione del neo sidaco, solo quattro andranno invece all’opposizione.

Praticamente definita la sittuazione a Villa Castelli (4 sezioni scrutinate su 7) dove è nettamente in testa Giovanni Barletta (lista “Diventerà Bellissima“) che si assesta al 75,32% mentre Pietro Franco (“Pietro Franco Sindaco“) è al 18,19%, inveceAntonio Rossini (“Uniti per Villa Castelli“) è al 6,49%.

Cattura 2

Situazione molto fluida anche a Mesagne. Quì l’uscente Toni Matarrelli sostenuto da ben otto liste (Avanti Mesagne, Città Solidale e Riformista, La Mia Città, Lista Civica Vizzino, Mesagne Centro, Mesagne Popolare, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico) e il candidato del centrodestra Vincenzo Lotesoriere (sostenuto dalla sola lista di Fratelli d’Italia). Secondo i primi dati dai seggi, Matarrelli si attesterebbe intorno al 93-94%.

PUBBLICITA'