Guardia di Finanza di Bari e Taranto: controlli in materia dei prezzi dei carburanti praticati al consumo

Disposta l’esecuzione di mirati interventi volti ad assicurare la trasparenza dei prezzi dei carburanti praticati al consumo. I controlli hanno interessato 35 distributori stradali dell’intera Area Metropolitana di Bari e 13 distributori stradali della provincia tarantina

Guardia Finanza 3 31012023 104447 FOTO2

Nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, i Comandi Provinciali della Guardia di Finanza di Bari e di Taranto hanno disposto l’esecuzione di mirati interventi volti ad assicurare la trasparenza dei prezzi dei carburanti praticati al consumo.

In particolare, i controlli effettuati dai finanzieri in queste prime settimane del mese di Agosto sono stati finalizzati a verificare la corrispondenza dei prezzi alla pompa, rispetto ai cartelli esposti, dei carburanti per ogni modalità di erogazione (“self” e “servito”) e l’esposizione del prezzo medio regionale.

Guardia Finanza 2 23122022 095625 Foto2

Dagli interventi eseguiti dalle Fiamme Gialle di Bari, che hanno interessato 35 distributori stradali dell’intera Area Metropolitana di Bari, sono emerse varie violazioni che hanno riguardato principalmente la mancata esposizione dei prezzi e/o difformità di quelli praticati rispetto a quelli indicati ovvero l’inosservanza degli obblighi di comunicazione all’“Osservaprezzi Carburanti”, istituito presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

 

Le stesse violazioni hanno praticamente riguardato gli interventi eseguiti dalla Fiamme Gialle di Taranto che hanno invece riguardato 13 distributori stradali dell’intera provincia tarantina.

I servizi effettuati, in un periodo caratterizzato da intensi spostamenti dovuti alle vacanze estive, testimoniano, ancora una volta, l’impegno profuso delle Fiamme Gialle a tutela del cittadino-consumatore.

Leggi anche:  La Regione Puglia e l'AReT Pugliapromozione presentano a Milano i dati dei Cammini di Puglia

 

Le attività nello specifico settore, tuttora in corso, continueranno anche nelle prossime settimane, impegnando i Reparti della Guarda di Finanza della provincia tarantina nella verifica del rispetto dei presidi normativi previsti nel settore dei combustibili per autotrazione.

 

 

PUBBLICITA'