Ieri (domenica 26 maggio 2024) nella cornice solenne di Piazza San Pietro, cinquantamila fedeli si sono riuniti per celebrare la Santa Messa in occasione della Giornata mondiale dedicata ai più piccoli. L’evento, che coincide con la solennità della Santissima Trinità, ha visto Papa Francesco dialogare direttamente con i bambini presenti, offrendo loro un’esperienza unica e toccante.

Durante la celebrazione, il Santo Padre ha spiegato ai bambini il mistero della Santissima Trinità, descrivendo Dio come uno in tre persone: Padre, Figlio e Spirito Santo.

“Il Padre ci ha creato, Gesù ci ha salvato, lo Spirito Santo ci accompagna”, ha detto il Papa, sottolineando l’amore incondizionato del Padre che ci fa crescere.

Poi Francesco ha invitato i bambini a riflettere e dialogare con lui, rendendo comprensibili concetti teologici profondi attraverso parole semplici e dirette. E quando il Papa ha chiesto a loro il nome del Figlio di Dio, la risposta è stata un coro unanime:”Gesù!”.

Il Papa ha quindi ricordato l’importanza di pregare Gesù, sottolineando che Egli perdona sempre i nostri peccati, anche quelli più gravi.

“Non dimenticatevi questo: Gesù perdona tutto e perdona sempre e noi dobbiamo avere l’umiltà di chiedere perdono”, ha detto, invitando i fedeli a riconoscere le proprie debolezze e a cercare il perdono divino con umiltà e sincerità.

Nel spiegare il ruolo dello Spirito Santo, Papa Francesco ha ricordato ai bambini che lo Spirito è dentro di noi, ricevuto nel Battesimo e nei Sacramenti.

“Ci dà la forza, ci consola nelle difficoltà”, ha affermato, ripetendo più volte insieme ai bambini che” lo Spirito Santo ci accompagna nella vita” ed esortando tutti i presenti a gioire della loro fede, dicendo che “siamo felici tutti noi perché crediamo. La fede ci fa felici.”

Durante la celebrazione, Papa Francesco ha anche invitato i bambini e i fedeli a pregare l’Ave Maria, ricordando l’importanza della preghiera per i propri cari e per la pace nel mondo. “Pregate per i genitori, per i nonni, per i bambini ammalati”, ha detto, “e pregate sempre e soprattutto per la pace, perché non ci siano le guerre”.

La celebrazione ha avuto un momento speciale con la partecipazione del regista e attore premio Oscar Roberto Benigni, che ha offerto un monologo dopo la preghiera dell’Angelus.

Infine, Concludendo la Messa, Papa Francesco ha annunciato che la prossima Giornata mondcale dei bambini si terrà nel settembre 2026, suscitando grande entusiasmo e aspettative tra i fedeli. Prima della Messa, il Papa ha avuto anche un breve incontro con il presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, consolidando ulteriormente i legami tra la Chiesa e le istituzioni italiane.

PUBBLICITA'