La Mens Sana Mesagne ancora ferma al palo nel campionato di Divisione Regionale 1 di pallacanestro

La formazione biancoverde esce sconfitta dalla trasferta di Putignano alla fine di una partita che l'ha vista inseguire praticamente sin dalla palla a due

Mens Sana Mesagne 399552278 818623010266756 2371454213389987134 n

ATLETICO PUTIGNANO – MENS SANA MESAGNE = 70-62

Parziali -24-19, 41-34, 58-50

Atletico Putignano: L’Oliva, Annese, Liaci 13, Moschettini 2, Ventrella 3, Meuli 21, Teofilo 11, Calò 7, Buffa, Brunetti 13, Riotino. Allenatore: D. Gonnella.

Mens Sana Mesagne: Rollo 14, Ciccarese 17, Piliego 14, Zofra, Campana, Panico 6, Malvindi 2, De Vincentis 2, Colucci 3, Rizzo 4, Piliego 14. Allenatore: Fabio Mellone.

Arbitri: Desposati di Bari (Ba) e Narracci di Mola di Bari (Ba).

Ancora una fumata nera per la Mens Sana Mesagne alla ricerca della prima vittoria in  campionato.

Anche a Putignano Ciccarese e compagni hanno lottato fino alla fine, senza però riuscire a conquistate i due punti. All’appuntamento i biancoverdi si presentano senza il capitano Potì, un’assenza pesante ma che la formazione mensanina riesce a limitare praticamente.

La partita vive in avvio di un sostanziale equilibrio, Brunertti e Teofilo da una parte e Ciccarese e Rollo dall’atra rispondono colpo su colpo prima che i padroni di casa riescano a piazzare un allungo importante (21-9) grazie ad un break di 12-1 frutto in special modo delle deu triple consecutive di Liaci, Ventrella e Teofilo mentre i viaggianti sono fermi sulle gambe e subiscono passivamente gli arrembaggi neroarancio.

Rollo e Panico tentano di ricucire lo strappo sul finire del quarto (24-19), ma è sempreil Putignano a tenere in mano le redini del gioco. Nonostante qualche difficoltà di troppo la Mens Sana torna a stretto contatto (35-33) quando ci sono ancora da giocare 60 secondi alla fine del primo tempo, ma è un sussulto che i padroni di casa spengono sul nascere con Moschettini, Calò e Brunetti artefici del nuovo allungo sulla sirena del 20′.

Leggi anche:  La Mens Sana Mesagne sconfitta contro Apricena 51-68

Al rientro in campo è sempre la formazione di coach Gonnella a guidare l’incontro. Calò e Meuli finalizzano gli attacchi del Putignano, mentre Teofilo realizza solo dalla linea del tiro libero. Il Mesagne continua a buttare palloni al vento (saranno 14 palle perse a fine gara), ma resta in partita grazie ai tiri liberi che riesce a procurarsi mentre la tripla di Ciccarese, (3/5 per lui da dietro l’arco), chiude il terzo quarto con Putignano avanti di otto lunghezze (58-50).

L’ultimo quarto è nelle mani del team barese, che va a canestro con una certa regolarità. La Mens Sana prova cerca di produrre il massimo sforzo con Ciccarese, si avvicina fino al -6 (63-57) a quattro minuti dalla fine, ma non riesce a completare la rimonta.

Vince meritatamente l’Atletico sul gommato di Putignano con Meuli il migliore tra i suoi. La Mens Sana deve recriminare ancora su pesanti distrazioni nel corso dell’incontro e il periodo negativo di alcuni suoi giocatori.

Intanto la classifica si allunga e sabato prossimo arriva la corazzata Assi Brindisi, dichiarata candidata alla promozione finale per una gara da missione impossibile.

Risultati (3^ giornata d’andata): Martina franca-Invicta Brindisi 74-68; Galatina-Ap Monopoli 78-73; Brindisi Bk Accademy-Anspi S.Rita Taranto 63-79; Assi Brindisi-Ceglie Messapica 86-60; Putignano-Mens Sana Mesagne 70-62

Classifica: Galatina 6; Ap Monopoli, Assi Brindisi, Putignano e Martina Franca 4; Ceglie Messapica, Brindisi Bk Accademy, Invicta Brindisi e Anspi Santa Rita 2; Mens Sana Mesagne 0.

Prossimo turno (11/11/2023): Anspi Santa Rita Taranto-Galatina; Invicta Brindisi-Brindisi Bk Accademy; Mens Sana Mesagne-Assi Brindisi; Ap Monopoli-Putignano; ceglie Messapica-Martina Franca

PUBBLICITA'