La Mens Sana Mesagne sconfitta contro Apricena 51-68

Sarà necessaria la “bella” per stabilire chi giocherà la semifinale dei playoff per l’accesso alla serie C.

MENS SANA MESAGNE

Parziali – 11-18, 31-29, 42-47.

Ciaurri Mesagne: Rollo 9, Ciccarese 3, Scalera 7, Piliego 12, Campana, Prisciano 2, Turchiarulo 2, De Vincentis 2, Malvindi 9, Lamaj, Fanelli, Colucci 5. All.: Grasso.

Fortitudo Apricena: Zecchino, Pistillo 15, Ferrara Ferrara, Velardo 12, Fraccacreta, Ariza 12, Minutello 4, Di Santo, Uffizi 20, Binetti, Carriera 5.

Arbitri: Ranieri e Russo di Mola di Bari (Ba).

Sarà necessaria la “bella” per stabilire chi giocherà la semifinale dei playoff per l’accesso alla serie C. In un palazzetto gremitissimo, la Mens Sana non riesce a concedere il bis contro un avversario che si è dimostrata molto più lucida soprattutto nelle fasi salienti della sfida. I padroni di casa giocano la partita a viso aperto, tengono testa praticamente fino al 30’, prima di cedere (quasi di schianto) nell’ultimo quarto dove spengono la luce, subendo un parziale di 9-21.

Troppo pesante comunque lo scarto finale, che non da il giusto merito a una Mens Sana che per tre quarti ha giocato alla pari con gli avversari. Si torna nuovamente in campo domenica alle 18,30, stavolta però ad Apricena dove i  biancoverdi saranno chiamati a compiere l’impresa.

PUBBLICITA'