La New Virtus Mesagne accarezza il sogno di conquistare la vittoria contro la seconda forza del campionato di C Gold, ma alla fine deve arrendersi.

C’è tanta delusione nelle file della formazione mesagnese. Sul ko pesa come un macigno un secondo quarto giocato sottotono.

Coco Romano

NEW VIRTUS MESAGNE-MOLA DI BARI 62-68

Progressione – 21-13, 28-39, 50-52

Apulia Diagnostic Mesagne: Bellanova, Pellecchia, Ranitovic 23, Risolo, Budrys 12, Angelini 8, Crovace 3, Gallo 7, Taddeo 9. N.e.: Zullo. All.: Romano.

Mola di Bari: Stimolo, Di Diomede 6, Didonna 2, Amigo 12, Dilascio 15, Brunetti 13, Calisi 5, Barnaba 15. N.e.: Preite, Lapore Dar., Lepore Dan., Pinto. All.: Minafra.

Arbitri: Serra di Brindisi e De Carlo di Lequile (Le).

L’Apulia Diagnostic va molto vicina a compiere l’impresa, ma alla sirena del 40’ sono gli ospiti a brindare al successo che gli consente di restare salda sul secondo gradino del podio del campionato di C Gold.

Ma la formazione barese deve sudare le proverbiali sette camicie per venire a capo di una partita complicata, faticano e non poco Brunetti e compagni per portare a casa l’ottava vittoria di fila. Alla formazione mesagnese resta la delusione e il rammarico per una partita giocata a viso aperto, ma condizionata da un secondo quarto giocato a fari spenti (7-26 di break) che, nell’economia del match, è pesato oltre modo

Risultati (4^ giornata di ritorno): Vieste-Altamura 69-65; Corato-Adria Bari 63-86; Dinamo Brindisi-Castellaneta 83-55; Monteroni-Molfetta 77-80; N.V.Mesagne-Mola di Bari 62-68; Trani-Lucera 50-98.

Leggi anche:  Esordio amaro per l’Omega Annunziata Mesagne nel campionato di serie C di pallavolo

Classifica: Lucera 28; Mola di Bari 24; Adria Bari 22; Molfetta e Monteroni 20; Dinamo Brindisi 18; Corato 16; Castellaneta 12; Vieste 8; Altamura e N.V.Mesagne 6; Trani 0.

Prossimo turno (29/01/2023): Altamura-Monteroni; Molfetta-Corato; Lucera-Mola di Bari; Castellaneta-Trani; Adria Bari-N.V.Mesagne; Dinamo Brindisi-Vieste (28/01/2023).

PUBBLICITA'