La Presidenza Nazionale del CSI eccezionalmente a Lecce per conoscere e valorizzare il territorio

Il 13 e 14 ottobre il capoluogo salentino ospiterà i vertici del Csi, Presidente Vittorio Bosio in testa, presso il salone del chiostro, nel Seminario Arcivescovile di piazza Duomo

CSI calcio

Dal 1944, anno in cui è nata come organo esecutivo del Centro sportivo italiano, la Presidenza Nazionale di norma si riunisce a Roma. Complice, tuttavia, la fama e la bellezza del capoluogo leccese nonché l’enorme energia sprigionata dal Comitato Csi Lecce negli ultimi anni, lo farà venerdì 13 ottobre e sabato 14 ottobre proprio a Lecce, all’ombra del barocco.

Vittorio Bosio presidente nazionale Csi

Vittorio Bosio, presidente nazionale del Csi, bergamasco, ha sposato l’invito del comitato provinciale di Lecce per vivere, al di là delle formalità della convocazione, un’esperienza sul territorio, incontrandolo, valorizzandolo e ascoltandolo.

“Accogliamo tanti Dirigenti Sportivi, di diversi territori di tutta Italia eletti in seno al consiglio nazionale”, ha detto Marco Calogiuri, presidente del Csi Lecce e vicepresidente nazionale, “e l’idea di ospitarne i lavori a Lecce nasce dalla voglia di far conoscere loro il punto di partenza dal quale operano i vari comitati locali del Csi, quello di Lecce in particolare. Un punto di partenza non sempre facile che deve fare spesso i conti con le poche risorse, la mancanza di strutture, un quadro tipico della periferia italiana che tuttavia non ha mai scoraggiato i comitati locali, almeno non il nostro che ha fatto della sinergia con il territorio lo strumento per fare, nel nostro piccolo, cose grandi”.

I lavori, per i quattordici membri dell’Esecutivo Nazionale, si terranno presso la sala del chiostro del Seminario Arcivescovile di Lecce, ma a fare gli onori di casa non ci sarà solo Marco Calogiuri, poiché presenzierà anche il Sindaco di Lecce Carlo Salvemini che riceverà il Presidente Nazionale Vittorio Bosio nel pomeriggio del 12, a Palazzo Carafa.

Il Comune di Lecce ha infatti patrocinato l’iniziativa, salutata con interesse anche dalla Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Loredana Capone che sarà idealmente presente con un proprio omaggio agli ospiti.

Leggi anche:  Covid, aggiornate le indicazioni per l'accesso e i test nelle strutture sanitarie, ospedaliere e territoriali

Il comitato leccese è reduce da tanti progetti importanti che hanno superato per originalità e impegno i confini locali.

Tra questi la recente presentazione di “Leggere i libri per esplorare il mondo”, realizzato nell’ambito del bando Cepell “Educare alla lettura 2022”, per promuovere la lettura tra i giovanissimi oppure il progetto “Il mio campo libero” per la formazione di arbitri di calcio a cinque di pallavolo e pallacanestro all’interno della casa circondariale di Lecce, ammesso a finanziamento all’interno della misura “Puglia capitale sociale”.

Csi 2 atletica

L’intero territorio della Provincia di Lecce vede nel Csi un punto di riferimento importante per la promozione dell’attività sportiva e formativa. Numeri in contante crescita, che hanno fatto balzare il Comitato del capoluogo salentino al primo posto per numero di affiliate (153) nel sud Italia. Numeri e qualità che confermano la vitalità del suo gruppo dirigente e la continua semina di legalità, rispetto, lealtà, Sport.

“Nel corso dei lavori, si parlerà della voglia di vivere lo sport oltre lo sport per promuoverne i valori anche per questo respiro ampio del Csi Lecce”, ha poi concluso Calogiuri.

Il comitato leccese ha pensato all’ospitalità in senso stretto per cui, oltre ad aver scelto per i lavori della presidenza nazionale uno dei luoghi cittadini più suggestivi, il seminario Arcivescovile, in piazza Duomo ha anche previsto un tour in notturna per i componenti dell’assemblea che si svolgerà con la collaborazione della cooperativa “ArtWork”.

 

 

PUBBLICITA'