L’Associazione Italiana Persone Down di Brindisi in scena al Nuovo Teatro Verdi

Appuntamento il 16 Marzo alle ore 20,30 con lo spettacolo “Moulin Rouge-Amami per quello che sono”. Attraverso il teatro, infatti, si oltrepassano le logiche popolari secondo le quali "il disabile è un eterno bambino" e non è in grado di vivere delle relazioni complesse e soprattutto complete.

locandina mouline rouge

Sabato 16 Marzo alle ore 20,30 presso il Nuovo Teatro Verdi, l’Associazione Italiana Persone Down di Brindisi tornerà in scena con il più grande spettacolo dell’anno: “Moulin Rouge-Amami per quello che sono”.
Con questo spettacolo si vogliono esaltare i concetti di bellezza, amore e sensualità, tematiche che l’associazione da tempo affronta in riferimento alle persone con disabilità cognitiva. Per questo ancora una volta AIPD Brindisi vuole trasmettere attraverso il teatro un messaggio autentico di uguaglianza e di inclusione sociale, oltrepassando le logiche popolari secondo le quali “il disabile è un eterno bambino” e non è in grado di vivere delle relazioni complesse e soprattutto complete.
Calze a rete, tacchi a spillo ed abiti di scena calpesteranno quindi il palco del più grande teatro cittadino per stupire e allietare lo spettatore, con musica dal vivo e sorprendenti coreografie, sullo sfondo di una storia d’amore che non potrà non emozionare.
Con questo progetto inoltre AIPD consolida il lavoro di rete svolto in tutti questi anni, raccogliendo il prezioso supporto e appoggio di un intero territorio che ha risposto con entusiasmo e passione alla nostra richiesta di collaborazione. A partire dalla Nuova Fondazione Teatro Verdi, sempre attenta e disponibile, l’Associazione Yeahjasi, CAG Centro di Aggregazione Giovanile e Santa Sarte della rete delle Case di Quartiere, il 21Lab azienda luminarie, la Scuola Cef di Brindisi, Ivano Saponaro per le grafiche, Irene Micelli Atelier e Caffetteria Nervegna.
“Inoltre accanto agli operatori e ai ragazzi dell’AIPD”, dicono gli organizzatori della serata, “ci sono tanti volontari, linfa vitale nella nostra associazione, che da più di un anno partecipano attivamente alla preparazione dello spettacolo, in un coinvolgente percorso di inclusione iniziato con laboratori sulle emozioni, sulla affettività, sulla conoscenza e che saranno in scena con noi e con atleti, ballerini e artisti delle rispettive associazioni: Francesco Sciascia, attore di teatro, la coreografa di tango Ilaria Caravaglio, la coreografa e danzatrice del ventre Mary Diodicibus, Barbara Spagnolo
con la ASD Ginnastica La Rosa, Malena Gautier coreografa di Berlesque, Alfonso De Giorgi coreografo ed esperto in Musical della ASD Tersicore di Brindisi, Simona Melli coreografa e fondatrice ASD Vertical Gym, la coreografa e danzatrice Annalisa Caputo di Arte Danza, il gruppo musicale Mamadema Sing n’roll e Tore Nobile musicista e docente presso Music Planet”.

Leggi anche:  A Brindisi il Torneo di Padel misto in favore di “Un Mezzo per la vita”. L’appuntamento è per sabato 22 luglio

E allora “Signore e signori, lasciatevi ammaliare dalla sensualità …. Si apra il sipario!”

 

 

PUBBLICITA'