Lunedì 17 giugno la conferenza stampa di presentazione dei risultati del “Canale Reale Green Festival”

Saranno presentati gli esiti del Festival in termini di numero di eventi svolti e di presenze e sarà proiettato il video-racconto realizzato per descrivere i momenti salienti della manifestazione

Canale Reale Grren Festival

Si è conclusa lo scorso 2 giugno la prima edizione del “Canale Reale Green Festival”, un programma di eventi gratuiti realizzati a partire dal 27 maggio in provincia di Brindisi, dedicati al più importante corso d’acqua salentino che nasce nel territorio di Villa Castelli e che, dopo un percorso di 48 km, sfocia nella Riserva di Torre Guaceto.

La conferenza stampa di presentazione dei risultati ottenuti si terrà lunedì 17 giugno dalle ore 11,00 a Brindisi, nel Salone di Rappresentanza della Provincia.

Interverranno i rappresentanti del comitato organizzatore del Festival, Angelosante Albanese, Direttore del Dipartimento Bilancio, Affari Generali ed Infrastrutture della Regione Puglia, Toni Matarrelli, Presidente della Provincia di Brindisi, Rocky Malatesta, Presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto e Francesca Calace, responsabile scientifica della materia dei contratti di fiume per il Politecnico di Bari.

Sarà presente, inoltre la professoressa Francesca Calace, responsabile scientifica della materia dei contratti di fiume per il Politecnico di Bari.

Nel corso della conferenza stampa saranno presentati gli esiti del Festival in termini di numero di eventi svolti e di presenze e sarà proiettato il video-racconto realizzato per descrivere i momenti salienti della manifestazione.

Canale Reale Green festival

Il “Canale Reale Green Festival” ha rappresentato l’opportunità di presentare e promuovere il Contratto di Fiume del Canale Reale, sottoscritto da molteplici soggetti pubblici e privati locali, allo scopo di migliorare la qualità delle sue acque, di riqualificare il territorio che fa parte del suo bacino e di riconciliare gli interessi pubblici e privati.

Il tutto attraverso iniziative, manifestazioni, attività esperienziali, visite ai beni architettonici e archeologici, tour guidati nelle aziende del territorio, escursioni a piedi lungo il Canale e tante attività di divulgazione. In particolare, ci sono stati sette eventi dedicati alle scuole e 13 aperti al pubblico. Di fatto, un’occasione per diffondere conoscenza e consapevolezza e per stimolare nuove azioni di tutela nei confronti del bacino del Canale Reale.

PUBBLICITA'