Mesagne: favorisce e sfrutta una donna nell’esercizio della prostituzione. Arrestato un 23enne di nazionalità bulgara

L’uomo è stato denunciato anche perché portava ingiustificatamente in auto alcuni coltelli.

Carabinieri Mesagne MESAGNE (BR). FAVORISCE E SFRUTTA UNA DONNA NELL’ESERCIZIO DELLA PROSTITUZIONE

I Carabinieri della Stazione di Mesagne, a conclusione di specifici servizi, che rientrano tra le attività disposte dal Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi per contrastare, in tutta la Provincia, il fenomeno del peripatetismo, hanno tratto in arrestato un 23enne di nazionalità bulgara con l’accusa di per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Nello specifico, i militari, nei giorni scorsi, hanno notato un’autovettura percorrere tragitti anonimi, con il susseguirsi presso una località prossima a una Strada Statale del luogo. Al termine di prolungati servizi di osservazione, gli stessi Carabinieri hanno documentato come il conducente, dopo aver raggiunto il luogo prestabilito, facesse scendere dal veicolo una giovane donna per poi riprenderla dopo qualche ora e accompagnarla presso una abitazione.

Le indagini hanno pertanto consentito di identificare il 23enne, cittadino di nazionalità bulgara e altresì di accertare che tali spostamenti sospetti consistevano nell’accompagnare la donna dal domicilio al luogo dove la stessa esercitava l’attività di meretrice.

L’arrestato, denunciato anche perché portava ingiustificatamente in auto alcuni coltelli, dopo le formalità di rito è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Brindisi.

PUBBLICITA'