Mesagne ricorda le vittime innocenti delle mafie

La Giornata, riconosciuta ufficialmente dallo Stato con l'approvazione della legge n. 20 dell’8 marzo 2017, nel corso degli anni si è caratterizzata come un momento centrale nella vita civile del nostro Paese.

Giornata contro le Mafie

Il 21 marzo 2023 a Milano si terrà la XXVIII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, un’iniziativa promossa dall’associazione “Libera” alla quale aderiscono enti locali, associazioni, scuole, sindacati, organizzazione sociali.

La città di Mesagne, che parteciperà all’iniziativa nazionale con una  propria delegazione istituzionale, si prepara a celebrare l’importante data con un programma di appuntamenti che, a partire da domani, sabato 4 marzo, coinvolgerà le scuole e la comunità mesagnese.

La Giornata, riconosciuta ufficialmente dallo Stato con l’approvazione della legge n. 20 dell’8 marzo 2017, nel corso degli anni si è caratterizzata come un momento centrale nella vita civile del nostro Paese.

Programma

–       – Sabato 4 marzo alle ore 09:30, presso l’I.I.S.S. “Epifanio Ferdinando”, Giovanni Impastato incontrerà gli studenti sul tema “Mio fratello. Tutta una vita con Peppino”, l’evento è curato dall’ ass.ne artistico-culturale “Mama Dunia” di Francavilla Fontana;

–     – giovedì 9 marzo alle ore 20:30, presso il Teatro Storico Comunale, andrà in scena “Stoc ddo’ – Io sto qua” di Sara Bevilacqua. Lo spettacolo è inserito nella Stagione di Prosa organizzata dall’Amministrazione Comunale di Mesagne in collaborazione col Teatro Pubblico Pugliese. E’ la storia di Michele Fazio, il giovane non  ha ancora compiuto sedici anni quando viene colpito per errore durante un regolamento di conti tra clan rivali. La vita di Lella, da quella sera, muta radicalmente direzione. Giorno dopo giorno, con la sola presenza di madre ferita, impone le esigenze della giustizia ai clan, denunciando, testimoniando, puntando gli occhi negli occhi di chi vuole imporle il silenzio. Da dove, Lella, ha tratto la forza per combattere una guerra che non l’ha mai vista abbassare lo sguardo? Dall’esempio di sua mamma, cumma’ Nenette, donna determinata nell’educare i figli alla sostanza delle cose. Dal sostegno del marito Pinuccio, della famiglia e della gente del quartiere. Ma, soprattutto, dal dialogo mai interrotto con Michele, il garzone allegro, l’angelo di Bari Vecchia. Un dialogo, quello con suo figlio, che nessun ostacolo riuscirà mai a impedire, nemmeno la morte;

Leggi anche:  Coppia inedita a Mesagne: Masini - Panariello in piazza Orsini del Balzo

–        – martedì 28 marzo alle ore 17:00 presso l’Auditorium del Castello comunale di Mesagne, Claudio Forleo e Giulia Migneco (coautori) presenteranno il loro libro “La pandemia da azzardo. Il gioco al tempo del covid: rischi, percorsi e proposte di riforma”, l’evento è curato da Avviso Pubblico, Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie.

PUBBLICITA'