Mondiali cadetti di Taekwondo, Elisa Martina punta alla medaglia. L’appuntamento a Sarajevo dal 28 al 31 agosto

La giovanissima atleta, non ancora 13enne, si allena ogni giorno con il Centro Taekwondo Di Lauro, per uno sport che per lei significa disciplina e agonismo

Martina Eliana 354252876 242687441796863 4973974329145181935 n

All’orizzonte ci sono i mondiali cadetti di taekwondo che si svolgeranno a Sarajevo (Bosnia Erzegovina) dal 28 al 31 agosto prossimi e Mesagne avrà una sua rappresentante, ovvero Elisa Martina del Centro Taekwondo Di Lauro.

La giovanissima atleta, 13 anni ancora da compiere, è pronta a dare il meglio di se per raggiungere il gradino più alto del podio. Certo, la concorrenza sarà molto serrata, ma le possibilità di andare comunque a medaglia non sono poi così poche.

“Ormai la nostra Elisa Martina non ha bisogno di presentazioni ma questo non vuol dire che si possa dare tutto per scontato”, sottolinea la maestra Concetta Di Lauro.

“Tutti sanno quanto impegno c’è dietro questa convocazione, quanta determinazione e quanti ostacoli abbia dovuto superare. Questa è la dimostrazione che nulla arriva senza costanza e disciplina. Sono veramente orgogliosa di Elisa e spero che questo sia per lei solo il trampolino di lancio per un futuro pieno di grandi soddisfazioni. Il Centro Taekwondo Di Lauro è pronto a supportarla in questa meravigliosa competizione”.

E’ propensa a dare “battaglia” la giovanissima atleta, è pronta a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Tra le sue peculiarità la passione e il grande carattere che ha sempre dimostrato.

Campionessa italiana cinture rosse 2022 e Campionessa italiana cinture nere 2023 sono due titoli che è riuscita a fare suoi con grande determinazione, poi è arrivata anche la medaglia d’oro della Coppa Italia 2023 che ha confermato le sue indubbie qualità tecniche e caratteriali.

Elisa Martina si allena ogni giorno con il Centro Taekwondo Di Lauro, per uno sport che per lei significa disciplina e agonismo. Molti considerano il taekwondo uno sport violento ma si sbagliano perché, al contrario, è si uno sport di combattimento ma è soprattutto un’arte marziale in cui c’è il rispetto di se stessi e degli avversari, oltre che delle regole. In altre parole, il taekwondo è uno sport che insegna tanto e i ragazzi che praticano questa disciplina ne sono la riprova.

Elisa MArtina 2 354060636 242687348463539 2913924887811508135 n

Tutti loro sono semplici ed umili e fanno enormi sacrifici per raggiungere i loro obiettivi. Come del resto la stessa Elisa Martina.

Ha coraggio Elisa, un lampo le attraversa lo sguardo quando ha di fronte l’avversario. La sua è sete di vittoria, di essere protagonista con la nazionale, di scrivere una nuova pagina di storia in questa disciplina.

E se le Olimpiadi sono lontane i campionati mondiali si appresta ad affrontare i Campionati mondiali cadetti con la grinta, l’energia, la risolutezza e la forza di volontà che l’hanno sempre contraddistinta.

“Fermezza e caparbietà sono alla base dei suoi successi”, prosegue Concetta Di Lauro, “e ne fanno una ragazza che sul campo di gara dimostra tutto il suo innato talento. Praticamente non si ferma mai davanti a niente. Poi è sempre lì, ad allenarsi ogni giorno ininterrottamente con tantissima umiltà. E’ il nostro orgoglio, la fierezza e il vanto del Centro Taekwondo. Sono sicura che sarà farsi apprezzare anche nel corso dei campionati mondiali di Sarajevo, ha le qualità per farlo”, conclude la maestra Concetta Di Lauro.