No alla violenza sulle donne: la caserma dei carabinieri di Brindisi si è illuminata di arancione

Nella caserma sede della Stazione Carabinieri di Brindisi è operativa una stanza adibita alle audizioni protette

Comando Provinciale Carabinieri Brindisi. Iniziativa “Orange the World” – 25 novembre 2023

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Arma dei Carabinieri ha organizzato la campagna di comunicazione e sensibilizzazione “Non rimanere in silenzio”, grazie alla preziosa collaborazione con le scuole che hanno partecipato, anche per il 2023, al progetto per la legalità e contro la violenza di genere, oggetto di attenzione, da anni, dell’Istituzione.

La campagna è articolata su diverse iniziative accomunate dal dire “No!” a qualsiasi forma di comportamento violento o discriminante – sia fisico che psicologico, nella vita privata come in quella professionale – contro le donne. Le tante iniziative, che hanno coinvolto i media tradizionali, il web e i social, mirano ad aiutare e sostenere tutte le donne che subiscono maltrattamenti o vessazioni di qualsiasi tipo. Violenze o privazioni della propria dignità sono tali anche all’interno delle mura domestiche, quando l’autore è una persona cara. È per questo che l’azione dell’Arma è volta a contrastare il numero dei cosiddetti “reati spia”, spronando le vittime a muovere, con fiducia, il primo passo verso la libertà: sporgere denuncia.

Anche quest’anno tante caserme si sono illuminate di arancione, in adesione alla campagna internazionale “Orange the World”, come segnale tangibile dell’assoluta attenzione dell’Arma che ha il tema tra le sue priorità.

Leggi anche:  Progetto "Affido Culturale": cercansi volontari per andare insieme ai ragazzi disabili al teatro o al cinema

Tra queste quella del Comando Provinciale di Brindisi “Antonio Lorusso”, laddove è messo a disposizione un “locale di ascolto protetto” per l’audizione delle vittime vulnerabili appartenenti alle cosiddette “fasce deboli”

 

PUBBLICITA'