Ospedale Perrino, avviata l’attività interventistica con il nuovo angiografo

Il direttore generale della Asl, Maurizio De Nuccio, ha riaffermato “l’impegno di proseguire con gli investimenti nell’innovazione tecnologica, sfruttando tutte le possibilità offerte dai finanziamenti, per consentire di raggiungere uno standard sempre più elevato nell'assistenza”.

nuovo angiografo perrino (1)

Dopo aver avviato nei giorni scorsi la fase di training sul nuovo angiografo, nell’ospedale Perrino di Brindisi è stato trattato con successo un paziente giunto in shock cardiogeno. Nelle prime ore di sabato 20 aprile, l’équipe ha sperimentato l’efficacia della nuova attrezzatura, in dotazione al reparto di Cardiologia dell’ospedale Perrino di Brindisi nella sala angiografica, nella gestione delle urgenze cardiologiche e in particolare delle sindromi coronariche acute.

“Come medici, e cardiologi in particolare, esprimiamo la grande soddisfazione di essere nuovamente in grado di offrire il miglior livello di cure attualmente disponibili nel campo della cardiopatia ischemica, in tutte le sue manifestazioni acute e croniche”, ha commentato il direttore facente funzione dell’unità operativa complessa di Cardiologia, Gian Paolo Giorda

Lo stesso Giorda ha poi rivolto “un doveroso ringraziamento a tutte le figure tecniche che con grande professionalità hanno lavorato sul cantiere, dal direttore dei lavori agli altri operatori aziendali e delle ditte fornitrici, che hanno contribuito nei cinque mesi trascorsi a raggiungere questo importante risultato. Una menzione a parte – continua –  merita inoltre il personale di reparto, medici, infermieri, oss e ausiliari, che per diverse settimane hanno lavorato costantemente in una situazione di oggettiva difficoltà logistica garantendo sempre un adeguato standard di cure ai pazienti presi in carico nel reparto”.

Leggi anche:  Il Circolo Tennis Brindisi è promosso in A2

Nel ringraziare per l’impegno tutti i sanitari e i tecnici coinvolti, il direttore generale della Asl, Maurizio De Nuccio, ha invece riaffermato “l’impegno di proseguire con gli investimenti nell’innovazione tecnologica, sfruttando tutte le possibilità offerte dai finanziamenti, per consentire di raggiungere uno standard sempre più elevato nell’assistenza”.

PUBBLICITA'