Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Per di più convincente. L’Omega Volley Mesagne comincia infatti con il piede giusto l’avventura nei playoff promozione del campionato di serie C aggiudicandosi l’andata del quarto di finale contro il Bitonto.

Nel palestrone della Scuola Media “Rutigliano” della città barese, i ragazzi di coach Tony Lo Re si sono imposti con il punteggio di 1-3 (25-22, 21-25, 25-27, 17-25) al termine di una sfida che semplice non è stata. La squadra di casa ha giocato infatti con il coltello tra i denti, mettendo più volte in difficoltà il team mesagnese che ha dovuto tirare fuori gli artigli per dipanare la matassa.

I locali sono infatti partiti da subito con il piede ne pigiato sull’acceleratore al cospetto di un avversario che, al contrario, ci ha messo un po’ di tempo prima di carburare. Non è certo la prima volta che ciò è accaduto a Semeraro e compagni, che nel primo set hanno così dovuto lasciare strada agli avversari.

Di ben altra musica la seconda frazione, nella quale l’Omega, una volta carburato, è salita di colpi di scambio in scambio, anche grazie al cambio in regia operato da coach Lo Re (dentro Solazzo al posto di Semeraro) e con Ristani (abulico nel primo set) salito di colpi palleggio dopo palleggio. Ottimo l’apporto anche di Fabrizio Andreatta assoluta spina nel fianco della difesa bitontina.

Set che così scorre via senza particolari sussulti, salvo una timida reazione altrui spenta però sul nascere dalla squadra mesagnese che, però, ha dovuto turare fuori il meglio di sé per aggiudicarsi una terza frazione giocata punto a punto, con il Bitonto che ha pure avuto due set ball a sua disposizione sul sul 24-23 e sul 25-24 sbagliando malamente il servizio. Sul 25-25 invece, la dea bendata decide di premiare i brindisini, con un ace del forte martello Andreatta aiutato dal nastro e che consente agli ospiti di portarsi sul 26-25 e andare al servizio per conquistare il set: dopo un lungo scambio spettacolare tra difese e contrattacchi, l’altro martello ospite Olimpio, subentrato nel corso del set, vince un contrasto a rete consegnando di fatto ai Mesagnesi set.

Scampato il pericolo l’Omega ha fatto sua la frazione e ha poi giocato in assoluta scioltezza il quarto set nel quale ha preso subito in mano il bastone del comando senza lasciarlo più.

Foto Bitonto Volley
Foto Asd Volley Bitonto

“Sapevamo che non sarebbe stato affatto facile venire a capo del Bitonto”, ha detto coach Tony Lo Re nell’immediato post pasrtita, “a dispetto delle otto sconfitte rimediate nel corso della regular season, i nostri avversari hanno la capacità in casa di trasformarsi e di diventare molto temibili. Contro di noi hanno sciorinato una gran bella difesa e in attacco ci hanno spesso fatto male dal centro. Resto comunque molto contento della prestazione offerta dai miei ragazzi, che anche quando non sono in grande giornata riescono sempre a trovare quel qualcosa in più per portare a casa il risultato”.

Non c’è tempo per festeggiare la vittoria in gara 1, che mercoledì si torna subito in campo per il secondo atto del quarto di finale. Si gioca nel PalaMacchittella di San Vito dei Normanni alle ore 20,00. All’Omega basterà conquistare due set per staccare il pass per la semifinale. Il Bitonto dovrà infatti vincere per 3-0 o al più per 3-1 per andare al “golden set” di spareggio.

PUBBLICITA'