Nel pieno della stagione estiva, continua incessante l’azione di prevenzione e repressione, come disposta dal Questore di Brindisi Annino Gargano, con particolare riguardo al contrasto dello spaccio “al minuto” di sostanze stupefacenti nelle cd. zone della movida.

Diversi sono stati gli interventi degli operatori della Sezione Volanti della Questura, impegnati in questo fine settimana nei servizi di controllo del territorio.

Difatti, pochi giorni fa, una pattuglia mentre perlustrava le vie del centro storico del capoluogo, incrociava un motociclo con a bordo due giovani che, alla vista dei poliziotti, si dava alla fuga. Le ricerche dello scooter si protraevano per alcuni minuti, sino a quando, intercettato e fermato, il conducente veniva denunciato in stato di libertà per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale, oltre ad essergli elevata la contestazione amministrativa per le violazioni del codice della strada che prevedono una sanzione per velocità non commisurata alle condizioni del traffico e inottemperanza all’alt Polizia; il passeggero, appena diciottenne, veniva trovato in possesso di 13 piccoli involucri termosaldati contenenti gr. 4,5 di cocaina e di un’altra piccola confezione con circa gr. 1 di hashish. Anche quest’ultimo veniva denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le dosi recuperate, pronte per lo spaccio, sono state sequestrate.

Nel corso della stessa serata, un altro giovane, sottoposto a controlli da parte di un equipaggio dell’Upgsp, veniva trovato in possesso di due involucri contenenti complessivamente circa gr.0,5 di cocaina; al ragazzo si contestava la violazione amministrativa prevista per i consumatori abituali di sostanze stupefacenti prevista dall’art. 75 del relativo Testo Unico.

Inoltre, sempre lo scorso fine settimana una pattuglia della Sezione Volanti che perlustrava le vie periferiche del capoluogo, notava un uomo che, alla vista della Polizia di Stato, si defilava parcheggiando lo scooter sul quale viaggiava e cercava di allontanarsi introducendosi nel portone di un palazzo. Tale comportamento non passava inosservato ai poliziotti che, una volta raggiunto, lo sorprendevano nel tentativo di nascondere un involucro contenente circa gr. 1 di hashish suddivisa in due dosi. Immediatamente si procedeva alla perquisizione del veicolo e dell’abitazione, ove si rinvenivano altre due dosi di cocaina e un contenitore in cui erano custoditi circa gr. 4,5 di marijuana nonché un ulteriore pezzo di hashish di circa gr. 5. La droga rinvenuta è stata sequestrata e il fermato è stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella notte tra sabato e domenica, i servizi di controllo del territorio condotti dalle Volanti permettevano di sequestrare una dose di hashish di circa mezzo grammo detenuta da un giovane che, sottoposto a controllo mentre era a bordo della sua auto, era stato trovato in possesso di una mazza da baseball. Alla luce dei fatti accertati lo stesso è stato denunciato in stato di libertà per il possesso ingiustificato di oggetto atto ad offendere e, in relazione allo stupefacente, segnalato alla Prefettura di Brindisi in quanto asseritamente detenuto per uso personale.

I risultati raggiunti sono la conseguenza diretta dell’aumento dei controlli di persone e veicoli voluti dal Questore di Brindisi ed effettuati a Brindisi e nei centri abitati di Ostuni e Mesagne.

Nell’ultimo week end sono stati controllati complessivamente 1022 persone e 320 auto; una quindicina le contestazioni per violazioni di norme del codice della strada.

Anche sul fronte dei controlli amministrativi a carico di esercizi pubblici è stato registrato un rafforzamento dei servizi predisposti dal Questore. Nell’ultimo week end l’Ufficio di Polizia Amministrativa e Sociale del Commissariato P.S. di Ostuni, in collaborazione con la Polizia Locale e con la ASL di Brindisi, ha proceduto al controllo di alcuni esercizi pubblici della città bianca rilevando complessivamente 6 infrazioni.

PUBBLICITA'