Specializzazioni universitarie: l’Asl di Brindisi amplia l’offerta formativa

Il direttore generale, Maurizio De Nuccio, ha espresso viva soddisfazione per la scelta dell'Università di Bari che ha individuato il Perrino quale sede privilegiata per i nuovi corsi di specializzazione

ASL BRINDISI 0WO0N000001VOWlWAO 12020541

Due unità operative complesse del Perrino sono state inserite nella rete formativa della Scuola di specializzazione in Medicina d’Emergenza-urgenza dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari: si tratta di Medicina interna, diretta da Pietro Gatti, e Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, diretta da Nicola Carlucci.

Il direttore generale, Maurizio De Nuccio, ha espresso viva soddisfazione per la scelta dell’Università di Bari che ha individuato il Perrino quale sede privilegiata per i nuovi corsi di specializzazione, contribuendo ad ampliare la già ricca offerta formativa disponibile presso le strutture sanitarie brindisine.

“Essere parte integrante della rete formativa accademica in maniera così massiccia – ha commentato il dg – è motivo di grande orgoglio ed è il segno tangibile dell’elevata professionalità raggiunta nelle nostre strutture. Siamo impegnati ad ampliare ulteriormente il parco delle nostre unità operative coinvolte in questo virtuoso sistema che contribuisce a qualificare gli specialisti del futuro, mettendo a loro disposizione l’esperienza e il sapere dei nostri professionisti”.

Le scuole di specializzazione attivate a Brindisi dall’Università di Bari in base a convenzioni sottoscritte con la Asl sono: Allergologia e Immunologia clinica; Anestesia e Rianimazione e terapia del dolore; Chirurgia generale; Chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica; Chirurgia vascolare; Dermatologia e Venereologia; Ematologia; Geriatria; Ginecologia ed Ostetricia; Igiene e Medicina preventiva; Malattie dell’apparato respiratorio; Medicina di Emergenza-urgenza; Medicina fisica e riabilitativa; Medicina legale; Medicina nucleare; Nefrologia; Neurologia; Oftalmologia; Otorinolaringoiatria; Pediatria; Radiodiagnostica; Statistica sanitaria e Biometria; Urologia.

Leggi anche:  One Health: esperti a confronto in un evento formativo

Sono inoltre in fase di valutazione le richieste di ingresso delle Unità operative di Oncologia e Cardiologia. La Pneumologia dell’ospedale di Ostuni, invece, è parte della rete formativa dell’Università di Foggia, come anche l’Anatomia patologica del Perrino. I diversi reparti ospedalieri ospitano studenti già laureati che svolgono i tirocini previsti dalle rispettive specializzazioni. La Asl inoltre offre la formazione a specializzandi di altre università d’Italia stipulando apposite convenzioni. Tutti gli specializzandi, oltre che negli ospedali, sono formati anche nel Dipartimento di Prevenzione.

PUBBLICITA'