“Consapevoli dei disagi, ma i cittadini siano protagonisti della sicurezza al fianco delle istituzioni. Sforzo condiviso per il migliore risultato per la provincia agli occhi del mondo”.

Con queste parole il Prefetto Luigi Carnevale ed il Questore Giampietro Lionetti hanno voluto rivolgere, alla vigilia del vertice G7, l’invito alla popolazione, in particolare dei Comuni di Brindisi e Fasano, a collaborare per il buon esito dell’evento, che rappresenta una vetrina importante ed allo stesso tempo un’opportunità per l’intera provincia sulla scena internazionale.

“In questi mesi”, si legge in una nota stampa, “sono state analizzate e predisposte diverse misure volte ad incrementare i livelli di sicurezza, in ragione della rilevanza di primissimo piano a livello mondiale del forum. I provvedimenti adottati sono pertanto il risultato di continui confronti con il Questore di Brindisi e i vertici delle Forze di Polizia – in conformità alle indicazioni fornite dal Ministero dell’Interno – nonché con tutti gli attori istituzionali coinvolti, tra cui in prima linea i Sindaci di Brindisi e Fasano e il Presidente della Provincia, che, ognuno per la propria parte di competenza, hanno fornito un prezioso contributo per la migliore gestione dell’evento.

SICUREZZA E VIABILITA’

Sicurezza e vivibilità del territorio sono le linee guida che hanno orientato le decisioni assunte, con il coinvolgimento – all’insegna di una logica sinergica – di tutte le articolazioni della componente sicurezza (Carabinieri, Guardia di Finanza inclusa la sezione navale, Capitaneria di Porto, Polizia stradale, di Frontiera, Ferroviaria, Penitenziaria) della difesa, degli enti locali comprese le Polizie municipali, degli enti deputati al soccorso, del sistema di protezione civile nonché dei gestori delle infrastrutture portuali e aeroportuali e di quelli dei servizi pubblici essenziali.

Sulla scia degli indirizzi emersi nel corso delle numerose riunioni, la Questura di Brindisi ha profuso elevato impegno per varare un complesso e articolato piano di sicurezza che interesserà l’intero tratto litoraneo del Comune di Fasano e il Comune di Brindisi con un composito dispositivo che riguarderà molteplici competenze, sotto la regia della Sala Operativa Interforze allestita presso la sede della Questura. Le misure di sicurezza prevedono la perimetrazione di tre aree, che saranno attinte da alcuni provvedimenti limitativi della quotidianità dei residenti, degli operatori economici, nonché dei visitatori della zona.

ORDINANZE E FAQ

Sul sito della Prefettura di Brindisi, alla sezione “G7 – Fasano 13-15 giugno 2024-” è possibile trovare le relative ordinanze e le Faq al fine di facilitare l’utenza.

I NUMERI DI TELEFONO

La stessa Prefettura informa altresì che sul suo portale (www.prefettura.brindisi.it ), insieme alle ordinanze adottate, sono pubblicate alcune F.A.Q. relative ai principali quesiti di interesse dei cittadini o degli operatori economici. Così come ha reso noto i numeri di telefono a cui la cittadinanza potrà rivolgersi per ogni eventuale dubbio interpretativo dei contenuti delle ordinanze:

  • Questura di Brindisi, Numero Supporto Cittadinanza: 3346167123
  • Comune di Brindisi, 3493003911
  • Sala Operativa Polizia Locale di Brindisi: 0831 555424 / 800888014

 

 

 

PUBBLICITA'